02-34938140 / 02-3451468 | seisimic-protection@interbau-srl.it

Sistemi di rinforzo strutturale mediante FRP

Sistemi FRP ad alto modulo per il consolidamento di Pilastri, travi, solai, volte, miglioramento sismico di Edifici industriali civili, lavori per l’agibilità provvisoria e definitiva degli immobili colpiti dal sisma



CARBOSTRU® C-SYSTEM

CARBOSTRU® T-SYSTEM



I sistemi di consolidamento strutturale in composito di fibre di carbonio ad alto modulo alta resistenza classe C350/2800 e resina epossidica CFRP CARBOSTRU® C-System , CARBOSTRU® T-System, CARBOSTRU® sono stati sperimentati ed ingegnerizzati per incrementare la capacità resistente e/o la duttilità di pilastri, travi, solai, volte; I sistemi FRP sono particolarmente indicati nei casi di:

  • MIGLIORAMENTO SISMICO

  • AUMENTO SOVRACCARICHI

  • ADEGUAMENTO PRESCRIZIONI NORMATIVE

  • ADEGUAMENTO SISMICO

  • RIPRISTINO ARMATURE CORROSE

  • ERRORI PROGETTUALI / ESECUTIVI

Rispetto ai metodi tradizionali quali incamiciatura in calcestruzzo o rinforzi in acciaio presentano il vantaggio di velocità di esecuzione, di minimo aumento delle sezioni resistenti, di immediata fruibilità delle strutture, di poter intervenire in spazi ridotti e ridotta invasività delle attività in essere.

PROGETTAZIONE FRP

Per determinare l’incremento di capacità resistente e duttilità conseguibile mediante i materiali compositi fibrorinforzati FRP si deve far riferimento alle Linee Guida FRP emesse dal CNR DT200/2013 e dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici 2009.

COLLAUDO FRP:

Le caratteristiche meccaniche dei materiali compositi prodotti in situ vanno verificate secondo le vigenti “Linee Guida per l’identificazione, la qualificazione ed il controllo di accettazione di compositi fibrorinforzati a matrice polimerica (FRP) da utilizzarsi per il consolidamento strutturale di costruzioni esistenti” emesse dal CSLLPP” e poi continua con mediante specifiche prove di accettazione su campioni di laminati realizzati in cantiere e sottoposti a prova di trazione uni-assiale presso un Laboratorio autorizzato dal Ministero Infrastrutture e Trasporti, i relativi certificati dovranno essere prodotti in sede di collaudo.

DOCUMENTI

  • Circolare Esplicativa NTC 2018 Capitolo 8 – Download
  • Linee guida per la progettazione di connessioni in strutture prefabbricate soggette ad azioni sismiche – Download
  • Seminari Interbau: presentazione FRP – Download

CAMPAGNE SPERIMENTALI

Le ricerche sperimentali su elementi in c.a. e muratura in scala reale hanno consentito di ingegnerizzare e validare i sistemi CARBOSTRU® T-System per il consolidamento travi e solai a taglio e flessione, CARBOSTRU® C-System per il consolidamento di pilastri a pressoflessione e taglio.
  • 1998 Università di Bologna: rinforzo a flessione di travi in calcestruzzo;
  • 1999 Università di Vienna: rinforzo a flessione e taglio di n. 7 travi in calcestruzzo;
  • 2000 Università della Calabria – Rende: rinforzo a taglio e flessione di pannelli murari;
  • 2001 Politecnico di Milano: rinforzo di murature mediante CFRP – durabilità e compatibilità;
  • 2001 Ismes – Enel-Hydro: rinforzo di 8 pilastri in calcestruzzo;v
  • 2003 Università di Palermo: rinforzo di volte in muratura;
  • 2003-2005 Università di Roma La Sapienza: rinforzo a taglio di 29 travi in calcestruzzo;
  • 2005-2009 Università di Salerno: rinforzo a pressoflessione di 30 pilastri in c.a;
  • 2005-2008 Università di Roma: rinforzo a compressione di di 30 pilastri in c.a.;
  • 2011 Politecnico di Milano: rinforzo a taglio di n. 8 pilastri in c.a;
  • 2011 Politecnico di Milano: rinforzo a flessione di n. 7 travi in c.a;
  • 2011-2012: Università di Salerno: rinforzo N. 8 nodi trave-colonna;
  • 2012: Università di Salerno: rinforzo a pressoflessione di N. 6 pilastri;
  • 2017: Politecnico di Milano: Test CFRP Carbostru® Resistenze Vs Temperature -30°C +85°;
  • 2017: Politecnico di Milano: Test compositi CFRP Carbostru® sottoposti a carichi ciclici;